Maggio 24, 2012

Applicazione del diritto Romeno per Divorziare senza preventiva separazione

Applicazione del diritto Romeno per Divorziare senza preventiva separazione

Condividi

Indice

Divorzio veloce senza preventiva separazione

Cos’è il Codice di famiglia romeno?

Il Codice di famiglia romeno costituisce l’insieme delle disposizioni che regolano ogni aspetto dei rapporti familiari nel diritto rumeno, quali, ad esempio, il matrimonio, i rapporti con i figli, lo scioglimento del matrimonio. Può essere applicato ai coniugi rumeni che siano residenti in Italia. In base alla legge 218/1995, di riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato, generalmente si applica la legge del Paese in cui i coniugi hanno il domicilio o la residenza per cui, in linea di principio, verrà applicata la legge italiana sul divorzio. Tuttavia, nei casi previsti dalla legge italiana, i coniugi rumeni residenti in Italia possono chiedere che venga applicata la legge rumena: in tal caso è necessario presentare, insieme agli atti, anche una traduzione delCodul Familiei. Qualora i coniugi rumeni residenti in Italia intendano procedere col divorzio in Romania, non è peraltro indispensabile la loro presenza sul territorio, poiché la pratica può essere svolta anche da un legale, incaricato dai coniugi con procura speciale; in questo caso, il processo di divorzio si svolgerà come se le parti fossero personalmente presenti.

Quali sono le differenze con la legge italiana?

La principale differenza con la legge italiana consiste nel fatto che il Codice di famiglia romeno non prevede la separazione e si può quindi procedere direttamente col divorzio.

Quali possono essere le cause di divorzio per la legge rumena?

Il divort (divorzio), per la legge rumena, può essere ottenuto in due modi: per consenso di entrambi i coniugi o per domanda presentata da uno solo di essi quando i rapporti si siano deteriorati e per lui non sia più tollerabile la prosecuzione del matrimonio. È inoltre possibile chiedere il divorzio quando uno dei coniugi si trovi in uno stato di salute grave e tale da rendere impossibile la prosecuzione del rapporto.

Quali sono le modalità di divorzio previste dal Codice di famiglia rumeno?

Per il divorzio “consensuale”, cioè richiesto da entrambi i coniugi di comune accordo, o giudiziale, cioè presentato da uno solo di essi, la domanda deve essere presentata in Tribunale, che prenderà provvedimenti circa la divisione dei beni, il mantenimento e l’affidamento dei figli.

Quali sono le conseguenze del divorzio in tema di mantenimento?

In Romania, a differenza che in Italia, l’assegno di mantenimentoa favore di uno dei coniugi non è obbligatorio, se non per un anno e solo per gravi condizioni di salute; dal momento tuttavia che in Italia è dovuto, essendo altrimenti contrario a norme di legge imperative ed inderogabili, tale assegno sarà obbligatorio per il coniuge romeno qualora il processo si svolga in Italia.  Quindi il coniuge divorziato, che versi in stato di bisogno per incapacità a lavorare, ha diritto al mantenimento da parte dell’altro coniuge: l’ammontare di tale mantenimento può arrivare fino ad un terzo del reddito netto del coniuge obbligato, tenendo conto delle sue possibilità economiche e dello stato di bisogno dell’altro coniuge. A questo si aggiunge poi ilmantenimento dei figli,obbligatorio tanto per la legge italiana quanto per quella romena, con la specificazione però che la somma dei due mantenimenti non superi la metà del reddito netto dell’obbligato. Il diritto al mantenimento cessa quando il coniuge beneficiario passa a nuove nozze.

Chi decide dell’affidamento dei figli nel divorzio rumeno?

Il Codice rumeno prevede che, contemporaneamente alla sentenza di divorzio, il Tribunale emetta un provvedimento circa l’affidamento dei figli minori, anche se i coniugi non ne abbiano fatto domanda. Un eventuale accordo tra i coniugi non è vincolante per il giudice, che prenderà la propria decisione basandosi unicamente sull’interesse dei figli stessi.

Per ulteriori approfondimenti consultare il seguente ARTICOLO:

Codul Familiei Romeno (traduzione)

144 risposte

  1. bongiorno sono una ragaza rumena e sono in rumania ma mio ex marito e in Italia con mio figlio che vole stare con lui per finire la scola il mio problema e che mio marito mi chede di dare la tutela di mio figlio per prendere asegni familiari e minacia sempre che se non lo facio dira che o fato abandono minorile ma non e cossi .io mando sempre dei soldi per mio figlio a nome suo volevo sapere se po fare questo vi prego di rispondermi prima posibile

    1. Buongiorno,
      mi chiami in studio domattina e le spiego tutto.
      Gli assegni familiari li può percepire anche senza avere la tutela.
      Basta la collocazione prevalente.
      055-574623
      Avv Cirri

      1. Buonasera.
        Se i coniugi sono rumeni e sono d’accordo con il divorzio le spese quale sono? E per il divorzio definitivo e immediato o bisogna aspettare qualche mese?

        1. Buonasera
          Sui tempi dipende dal tribunale.
          Per un preventivo devo capire se c’è già accordo o no, spesso mi viene detto di sì ma poi ci sono mesi di trattative!).
          Se ci vediamo e ne parliamo poi vi faccio un preventivo scritto.
          Da dove mi scrive?
          Avv. Lorenzo Cirri

          1. Buongiorno vorrei parlare con lei per delle info private dove posso contattarla?

          2. Buongiorno,
            può chiamare allo studio allo 055-574623.
            Saluti
            Avv. Cirri

  2. La mia amica rumena lavora in Italia in qualità di badante e da 5 anni non vive più con il marito in romania ma con sua madre quando ha diritto alle ferie in quanto il marito è alcolizzato e spesso usa violenza nei suoi confronti. Che deve fare per ottenere il divorzio?

  3. Siamo stranieri,rumeni, residenti,sposati in italia, voliamo divorziare.La domanda è, dove possiamo divorziare in italia o Romania?quale legge e favorevole per il nostro figlio minorenne.? italiana o rumena?grazie in anticipo.

    1. Buonasera,
      potete divorziare sia in Italia che in Romania, entrambe le leggi sono a favore dei minori ma dovrei prima sapere quale è l’obiettivo che volete raggiungere.
      Potete anche divorziare in Italia chiedendo l’applicazione della legge Rumena (così non dovete fare prima la separazione).
      Mi chiami quando vuole.

      1. Salve, ho una mia amica rumena che vuole divorziare dal marito, sono entrambi residenti in Italia, ora lui è andato in Romania. Hanno un figlio di 11 anni che è sempre rimasto dalla mamma di lei, gestito dalla nonna da quando è nato. Lei ha paura che il marito adesso lo porti da dove è cresciuto e da dove va a scuola… Dove è meglio inoltrare la pratica per il divorzio per la questione del bambino? Lei vorrebbe che rimanesse alla nonna. Grazie

  4. Ciao siamo Pino e Alina
    La mia compagna vuole divorziare dall’Italia con marito in Romania.
    Sono 7 anni che vive separata qui in Italia(1 anno e 4 mesi con me)
    Lui non vuole firmare nulla.
    Conoscendo la nuova regolamentazione qui in Italia
    (La legge sul c.d. divorzio breve, approvata oggi in via definitiva con 398 voti a favore e 28 contrari, interviene sulla disciplina dello scioglimento del matrimonio con la finalità di ridurre i tempi necessari ad ottenere il divorzio.)
    Che cosa possiamo fare?………………………………distinti saluti by Pino e Alina

    1. Buongiorno,
      può divorziare in Italia giudizialmente chiedendo applicazione legge Rumena.
      La nuova legge non si applica al vostro caso perché ancora non è stata richiesta nemmeno la separazione.
      Ma si può scavalcare la separazione andando direttamente al divorzio chiedendo applicazione legge Rumena.
      Scrivetemi via mail su avvocato@lorenzocirri.it
      A presto

  5. Buonasera Avv. Cirri,

    a mia moglie (romena) è stata affidata dal 2010 la figlia avuta da precedente matrimonio in Romania, e da sentenza percepisce il mantenimento da parte del padre.
    La bimba vive con noi e ho intenzione di procedere alla sua adozione ai sensi dell’art. 44 della legge 184/83.
    La mia domanda è: perde il diritto al mantenimento rumeno in caso di adozione in Italia?
    La ringrazio in anticipo e porgo i miei più cordiali saluti.
    Antonio Di Giovanni
    Pescara

  6. Buongiorno Avvocato,
    avrei bisogno di alcune delucidazioni su una questione abbastanza controversa che mi è capitata allo studio.
    Una Sig.ra romena, già divorziata in Romania, ha proposto ricorso per la cessazione degli effetti civili del matrimonio presso il Tribunale di Arezzo. Premetto che il marito è sempre rimasto contumace.
    Il Giudice istruttore, dopo un anno dall’introduzione del ricorso, ha detto che non si può procedere al divorzio in contumacia del convenuto.
    E’ possibile questo?
    Specifico che all’epoca dell’introduzione del ricorso lui era residente in Italia, abbiamo fatto le notifiche alla sua residenza, mai andate a buon fine, e poi la notifica ai sensi del 143 cpc.
    A partire da giugno 2015 il convenuto si è trasferito in Romania. Cosa occorre fare nel caso in cui non si possa procedere come sopra detto?
    Si può cambiare la domanda da divorzio in separazione ed eventualmente si può procedere con la separazione anche se lui è in Romania?
    La ringrazio per la disponibilità che vorrà accordarmi.
    Cordiali Saluti.

    Dott.ssa Ilaria Roselli.

    1. Buongiorno,
      gentile dottoressa, mi può chiamare domattina in studio e ne parliamo?
      Sono rientrato oggi (ieri era festa a Firenze).
      Grazie Lorenzo Cirri 055574623

  7. Buonasera,
    Una mia amica è sposata in Romania con una figlia affidata ai genitori di lei.
    Questa ragazza viene 3 – 4 mesi a lavorare in Italia, perché non ha soldi nessun aiuto, da parte dello stato e dal suo marito da oltre 5 anni non le da neanche un soldo per il mantenimento ne di lei e neanche alla sua figlia.
    Inoltre c’è anche un problema più grave da poco le è stato diagnosticato qui in Italia, una malattia rara ( neurofibromatosi tipo1) di origine ereditaria a lei e quindi anche alla figlia in Romania e ha un urgente bisogno di aiuto . Come può farsi aiutare dal marito ? o per lo meno dallo stato Rumeno ( essendo lei disoccupata, malata con bambina a carico alltrettanto malata). Le faccio presente che la neurofibromatosi tipo 1 è una malttia genetica progressiva con l’età. Lei non percepisce nulla dallo stato rumeno e dal marito per lei e per sua figlia.
    Lei sarei grato se ci dice cosa fare.

    1. Buongiorno,
      se sta qui solo provvisoriamente è costretta ad agire davanti ai giudici in Romania e non in Italia.
      Se vuole le posso dare il nome del mio corrispondente a Timisoara.
      Avv Cirri

  8. Buonasera,
    Una mia amica è sposata in Romania con una figlia affidata ai genitori di lei.
    Questa ragazza viene 3 – 4 mesi a lavorare in Italia, perché non ha soldi nessun aiuto, da parte dello stato e dal suo marito da oltre 5 anni non le da neanche un soldo per il mantenimento ne di lei e neanche alla sua figlia.
    Inoltre c’è anche un problema più grave da poco le è stato diagnosticato qui in Italia, una malattia rara ( neurofibromatosi tipo1) di origine ereditaria a lei e quindi anche alla figlia in Romania e ha un urgente bisogno di aiuto . Come può farsi aiutare dal marito ? o per lo meno dallo stato Rumeno ( essendo lei disoccupata, malata con bambina a carico alltrettanto malata). Le faccio presente che la neurofibromatosi tipo 1 è una malttia genetica progressiva con l’età. Lei non percepisce nulla dallo stato rumeno e dal marito per lei e per sua figlia.
    Lei sarei grato se ci dice cosa fare.

  9. Buon giorno, la mia compagna è separata in Romania ma vive in Italia, ha una figlia di 6 anni in Romania che vive con i suoi genitori, e vorrebbe portarla in Italia ma suo ex marito non è daccordo, nonostante in 2 anni non ha mai versato gli alimenti alla bimba e non si fa mai vedere, come si può fare per portarla in Italia?

    1. Buonasera,
      temo che debba procedere per via giudiziale in Romania.
      Però dovrei capire meglio la situazione.
      Mi può chiamare in studio?
      Grazie
      Avv Cirri

  10. Buongiorno una mia amica moldava ha sposato un rumeno in Romania ora vive in Italia e vuole divorziare.Vorrei sapere come deve comportarsi per divorziare e se deve lasciare l Italia e premetto che ha un figlio che non è del marito attuale .

    1. Buongiorno una mia amica moldava ha sposato un rumeno in Romania ora vive in Italia e vuole divorziare.Vorrei sapere come deve comportarsi per divorziare e se deve lasciare l Italia e premetto che ha un figlio che non è del marito attuale .

  11. Buonasera. Si può divorziare senza uno dei coniugi? In caso di dichiarazione (false) di abbandono del tetto coniugale. Grazie.

    1. Buonasera,
      si può sempre divorziare anche se la controparte non si costituisce in giudizio.
      Valgono le regole della contumacia.
      La seconda frase non la ho capita.
      Avv Cirri

  12. Salve avvocato! Una cortesia..se non disturbo tanto.. Sono rumena .. Sposata con un mio paesano 9 anni fa.Abbiamo trascritto però il nostro matrimonio qui in comune di Brescia due anni fa. Ora ci stiamo separando. Volevo sapere se la legge nuova della separazione consensuale in comune.. È valida anche per noi.. Grazie e buona giornata !

    1. Buongiorno,
      certo che è valida.
      Per le condizioni di separazione si faccia comunque consigliare da un mio collega.
      Ho già visto un paio di separazioni “fai da te” delle quali le parti si sono amaramente pentite perché non sapevano quali fossero i loro reali diritti.
      Avv Cirri

  13. Buona sera avvocato mi chiamo Michele e volevo sapere come faccio a separmi da mia moglie italiana se io o residenza in romania dove vivo quale legge viene applicata grazie e buona sera

  14. Buona Sera parlo a nome dei miei genitori. Sono entrambi genitori rumeni ma residenti in italia da molti anni. Vogliono dividersi consensualmente e vorrebbero farlo in Romania il divorzio tramite atto notarile. Il punto si pone con la casa che hanno comprato qui in Italia intestata ad entrambi. Il notaio dice che non basta solo l’atto notarile ma serve un atto del giudice per poter trasferire la proprietà a solo uno dei due. Come posso fare?

    1. Buonasera,
      l’alternativa è fare il divorzio qua, chiedendo l’applicazione della legge romena (così saltano la fase della separazione).
      Avv Cirri

  15. Buongiorno avvocato,
    la mia compagna ha avuto una figlia sei anni fà da una precedente relazione e la figlia è stata affidata a lui in romania. Ora lei vive in italia con me ed ha finalmente un lavoro stabile ed una casa qui in italia. Nel corso degli anni ha provato in tutti i modi a prendere l’affidamento ma nonostante abbia cambiato tre avvocati del posto non è riuscita a fare nulla poichè lui ha molte conoscenze ed anche i documenti relativi a denuncie (per vari reati tra cui un rapimento di tre giorni della mia attuale compagna etc.) sono spariti. Secondo lei, affidandoci ad un avvocato bravo (magari consigliato da lei viste le sue conoscenze), sarebbe possibile ottenere l’affidamento della minore in italia? Vorremmo dargli una vita migliore rispetto a quella che ha adesso..
    Saluti
    Daniele

      1. ciao,sono una ragazza rumeno e vivo insieme a mio compagno italiano.o una bimba in romania di 7 ani,che e affidata a me del giudice dopo il divorzio.io qui ho il lavoro,e vorei portare la bimba per poter ofrirli una famiglia vera.ora e in romania con mi genitori,pero mi ex anche se no la cerca mai e no manda soldi per alimenti non e dacordo di lasciarmi la bimba qui.che si potri fare?grazio

  16. buon giorno. sono un italiano sposato in romania. da due anni moglie lasciato e tornata in romania, posso divorziare per procura o devo andare in romania e se la moglie non vuole divorziare come faccio. grazie

    1. Buongiorno,
      ci sono varie soluzioni, io fossi in Lei chiederei il divorzio in Italia.
      Lo può chiedere e ottenere anche se sua moglie si oppone.
      A presto
      Avv Cirri

  17. Salve…sono rumena, sposata con un rumeno. Da 8 anni vivo inItalia..con la nostra figlia. Lui vive in Romania con un altra donna…non ha mai dato niente alla figlia. Io posso chiedere la separazione dei beni in Italia? Vorrei fare un mutuo per un monolocale senza che lui puo avere qualche diritto. Lui non ha mai voluto divorziare per non pagare mantenimento alla ragazza che adesso ha 15 anni ed e stata sempre nel mio carico.

    1. Buongiorno,
      per ottenere la separazione dei beni o andate insieme dal notaio o se lui non collabora può ricorrere al giudice (con un avvocato).
      Avv Cirri

  18. Buongiorno sono rumena e vorrei separarmi. Io e mio marito ci siamo sposati in Romania e abbiamo avuto un figlio li. Da circa tre anni viviamo e lavoriamo in Italia con un lavoro stagionale.
    Mio marito non sembra voler trovare una soluzione di comune accordo e minaccia di tornare in Romania e chiedere il divorzio li. Io non voglio tornare in Romania e ho paura che mio marito chieda l’affidamento di nostro figlio.
    Posso chiedere la separazione o il divorzio qui in Italia? Che probabilità ci sono che mio marito ottenga l’affidamento di mio figlio? Può costringere me o mio figlio ad andare in Romania?
    La ringrazio anticipatamente se potrà aiutarmi.

    1. Buongiorno,
      sarebbe meglio che il divorzio lo chiedesse lei per prima, in Italia.
      Se non ci sono cose eccezionali al 99% l’affidamento viene dato a lei.
      No, non vi può costringere.
      Ma faccia il ricorso prima di lui.
      Avv Cirri

  19. Salve avvocato , sono una ragazza rumena , sposata in Romania da circa 3 anni con un cittadino albanese . L’anno scorso abbiamo avuto un meraviglioso bambino . Datto che io è il suo padre nn andiamo più d’ accordo , vorrei sapere : il divorzio lo posso fare in Romania o lo devo fare x forza qui ? Se faccio il divorzio qui, come potrei fare per l’affidamento totale del minore , datto che non siamo dallo stesso paese , e che , un giorno, vorrei ritornare nel mio paese per sempre ? Come dovrei procedere ? Vi ringrazio

    1. Buongiorno,
      qui lo può fare di sicuro (vivete qui), per farlo in Romania ho dei dubbi.
      Per le altre domande dobbiamo vederci!
      Dovrei farle un po’ di domande…
      Chiami in studio e fissi un incontro 055-574623.
      A presto
      Avv Cirri

  20. Salve avvocato,
    Mia madre e mio padre che sono cittadini rumeni possono divorziare in Italia? Mia madre avrebbe il diritto al mantenimento?
    Vi ringrazio in anticipo per la risposta

    1. Buonasera,
      si…possono divorziare in Italia.
      A sua madre spetta il mantenimento se ci sono i requisiti.
      Mi chiami in studio per parlarne.
      Avv Cirri

  21. Salve Gent.mo Avvocato,
    ho una mia carissima amica che si trova in una situazione difficile… lei è rumena ed è stata sposata per 10 anni con un’altro rumeno… a causa di percosse(lui a lei) ripetute, lei è venuta via di casa(acquistata con il marito in Romania e intestata a lui) lasciando il marito ed il figlio di 3 anni… adesso il 22 di questo mese deve andare nel suo paese per la sentenza sull’affidamento totale del figlio stesso, ma mi ha detto che deve trovare una residenza ed un lavoro per avere maggiori probabilità che gli venga concesso l’affidamento stesso, ma è disperata perchè stà in un albergo e non ha un lavoro fisso… se ha sbagliato, dove? e come fare?
    Attendo fiducioso sue notizie in merito, grazie.

    1. Buonasera,
      la situazione va affrontata vedendoci, troppo delicata per riassumerla in un post.
      Mi mancano oltretutto troppi dati.
      Di sicuro senza una dimora e senza un lavoro qui, sarà molto difficile che le diano la collocazione del minore.
      Mi faccia chiamare in studio per prendere un appuntamento al 055-574623.
      Grazie
      Avv Cirri

  22. Salve avvocato… due miei amici romeni hanno divorziato in Romania nel 2003 con sentenza anche di mantenimento X i figli di circa 46 euro al mese. La mia domanda è questa: può la ex moglie chiedere un adeguamento delle condizioni di mantenimento anche se c’è già stata anni fa la sentenza in Romania e oggi la Romania è un paese comunitario ??? I due ex coniugi vivono entrambi in Italia da qualche anno e la ex moglie è nel frattempo diventata cittadina italiana..

    1. Buongiorno,
      la sentenza deve prima essere riconosciuta in Italia.
      Dopo può chiedere una revisione degli accordi economici se sussistono i presupposti di modifica.
      A presto
      Avv Cirri

  23. Buongiorno avvocato sono una ragazza rumena sposata con un rumeno da più di 7 anni, abbiamo una figlia di 7 anni…Il nostro matrimonio non va più ormai da 4 anni è io voglio divorziare da lui anche per il bene di nostra figlia,perché non voglio che nostra figlia abbia i genitori che litigano sempre…Io ho deciso di andarmene da qui insieme a nostra figlia…che posso fare per ottenere il divorzio se lui non accetterà mai di lasciarci tranquille….

    1. Buongiorno,
      il divorzio lo può ottenere sia con il consenso del marito che senza il suo consenso.
      Sul “lasciare tranquille” non saprei che dirle…..se le molestie integrano un reato potrà denunciarlo.
      Forse non è il caso che sia lei a lasciare la casa.
      Si rechi da un avvocato, è meglio.
      Avv Cirri

      1. Grazie mille per avermi risposto…preferisco lasciare io insieme a mia figlia la casa perché lui non l ho farà mai…volevo sapere soltanto se posso divorziare senza il suo consenso anche se insieme abbiamo una figlia…Adesso che so che si può vi ringrazio veramente per la sua risposta…Buona giornata

  24. Buongiorno Avvocato, sono una cittadina italiana e da un anno vivo con un ragazzo romeno. Lui in Romania è attualmente sposato con una figlia di 4 anni. Hanno iniziato la pratica di divorzio in tribunale consensuale sia sul divorzio che sulla divisione dei beni. Quante udienze sono necessarie per dichiarare il divorzio? Dopo quanto tempo lui avrà di nuovo lo stato civile libero per potersi sposare di nuovo in Italia? Esistono delle pratiche da fare per aggiornare lo stato civile? Grazie

    1. Buongiorno,
      se è una consensuale l’udienza è una sola.
      Altrimenti da tre a anche il doppio.
      Ma questo in Italia.
      In Romania non so.
      Si…esistono delle pratiche: dovete far riconoscere la sentenza rumena in Italia. Quando la avete scrivetemi che vi spiego come si fa.
      A posto.

  25. Buonasera!!!
    Sono una ragazza rumena che voglio divorziare di mio marito( rumeno). Abbiamo una figlia che ha 2 anni. Ci siamo sposati qui in Italia. Non ho coraggio di fare questa….

    1. Buonasera,
      se non avete figli potete fare tutto da soli in comune, trova un articolo sul mio sito che spiega tutto.
      Altrimenti deve rivolgersi ad un avvocato.
      Lorenzo Cirri

  26. Bona sera avvocato sono citadina rumena sposata con un cittadino turco da 2 mese,lui prima da sposare con un mese prima e rimasto senza lavoro le cose fra di noi non va,cosa devo fare per divorziare ,grazie.

    1. Bona sera avvocato sono citadina rumena sposata con un cittadino turco da 2 mese,lui prima da sposare con un mese e rimasto senza lavoro siamo sposati in italia le cose fra di noi non va,cosa devo fare per divorziare ,grazie.

      1. Buonasera,
        se non avete figli potete fare tutto da soli in comune, trova un articolo sul mio sito che spiega tutto.
        Altrimenti deve rivolgersi ad un avvocato.
        Lorenzo Cirri

    2. Buonasera,
      se non avete figli potete fare tutto da soli in comune, trova un articolo sul mio sito che spiega tutto.
      Altrimenti deve rivolgersi ad un avvocato.
      Lorenzo Cirri

  27. Buon giorno.Voglio chiedere una informazione…io sono rumena sposata con un italiani e ne o un figlio di quasi 2 anni con lui!! Figlio italiano!! si io voglio divorziare e andare a vivere di nuovo a Romania che possibilità o de aver il figlio con me…visto che gli li posso offrire una casa e tutto necessario anche si io in Italia non lavoro, e non o niente,mio marito a solo un lavoro e basta, e tanti debiti!! e non una casa o altre cose.. e niente..pero io in Romania posso offrire una vita nuova con buone condizione …trattando anche de un nuovo compagno di vita con intenzioni di sposarmi con lui con buone condizioni di vita per me e mio figlio che lo vole senza altro!! e lui po dimostrare con documenti suo venite mensili di Romania e su casa personale!! come si po procedere a un divorzio di genere visto che io mi voglio andare di Italia!! certo non voglio toglio il diritto di papa per mio figlio io sono di accordo di rimanere più possibile in contato con suo papa!! Si po dare una risposta diretto in questo posti vi ringraziare tanto!! grazie mille!!

    1. Buongiorno,
      senza il consenso del padre è quasi impossibile portare il figlio lontano da lui.
      Per convincere un giudice ci vorrebbe un miracolo (qualche sporadico caso esiste).
      A presto.
      Lorenzo Cirri

      1. Le ringrazio tanto,era solo una domanda non una decisione, e penso proprio che non succede questo,pero e meglio essere sempre informati,non si sa mai…
        Vi ringrazio tanto per la risposta!!
        Un saluto cordiale!!

  28. Salve
    Sono rumena sposata da pocco tempo con un rumeno.il matrimonio l’abbiamo fatto in Romania ma la residenza l’abbiamo in Italia.Io sono al suo carico.settimana dopo uno scandalo il mio marito m’ha butato fuori nella strada.qualli sono gli miei diritti per favore?grazie mille e scuza per la mia scrittura

    1. Buongiorno.
      Ha diritto al mantenimento se ci sono i requisiti!
      La casa di chi è?
      Avete redditi entrambi?
      Cosa intende per scandalo?
      Ci sarebbero troppe domande per darle una risposta corretta.
      Avv. Cirri

      1. Salve,
        Non abbiamo redditi entrambi perche io non lavoro perche sono in Italia da pocco tempo. La casa è in affito al suo nome.Lo scandalo a cominciato per una situazione superficiale è lui a deciso di mettermi fuori della casa.Lui urlava era molto arrabiato ma senza una aggresione corporale.Io non sono andata dai carabinieri anche se potevo. Per il momento non ho chiesto niente ma si ho dei diriti vorrei sapere che cosa devo fare per favore.
        Grazie mille.

        1. Buongiorno
          Diritti su cosa?
          Nel senso che non mi ha scritto le cose più importanti.
          Siete sposati?
          Avete figli?
          Etc…
          Avv. Cirri

          1. Salve,
            Siamo sposati in Romania.Figli non abbiamo.
            Quando parlo dei diritti entendo rimanere in Italia.Io vorrei rimanere in Italia per lavorare.Come non ho piu la casa, niente perche lui m’a meso fuori come faccio per vivere qui?
            Grazie mille.

  29. Buongiorno ma la sentenza di divorzio emessa in italia tra coniugi rumeni applicando la legge rumena é soggetta a trascrizione per poter contrarre nuove nozze? Grazie

    1. Buongiorno
      Certo. Ci pensa la cancelleria del giudice.
      Se avete fretta va fatta la rinuncia all’appello. Altrimenti aspettano i sei mesi.
      Avv. Cirri

  30. Buonasera , siamo citadini rumeni sposati in italia in comunioni dei beni , vogliamo fare la separazione del beni in romania , e valida qui?

  31. buonasera, sono cittadino italiano sposato in Romania con cittadina rumena 12 anni fa, In Italia abbiamo fatto la separazione dei beni, poi sono venuti due figli che adesso hanno e 10 anni, la casa e di mia proprietà e mia moglie vuole separarsi, quale metodo sarebbe più vantaggioso a me, in quanto in italia dovrei lasciargli la casa e pagare gli alimenti,

    1. Buonasera,
      vantaggioso in che senso?
      Ritengo che il primo vantaggio da perseguire sia quello della serenità e del benessere dei figli.
      Mi chiami in studio.
      Avv Cirri

  32. Buna sera.Il mio nome è Liliana Ancuta e vorreì chiedervi un’informazione.Sono sposata con un ragazzo rumeno e insieme abbiamo una figlia di 11 anni.Lavoro in Italia da 7 anni e mia figlia sta insieme a me da 6 anni.Suo padre sta in Romania.In 2015 ho chiesto il divorzio a Romania e gli hanno tolto la patria protestà.Lui mi ha fatto il ricorso,sempre in Romania,solecitando una comissione rogatoria per la bambina.È stata fatta la rogatoria al Tribunale di Napoli,ma lui mi accusa che la dichiarazione scritta del giudice da qui può essere interpretata, perche non ha scritto lo svolgimento dell’interogazione e quindi può risultare che sono stata presente nella stanza insieme a mia figlia,fatto che non è vero.Come sono anni da quando ho iniziato tutta questa procedura e lui prova sempre a prolungare i tempi,vorreì sapere se è possibile che io posso chiedere il trasferimento della causa di ricorso,che lui mi ha fatto,qui in Italia?
    La ringrazio!

    1. Buonasera,
      da quel che ho capito lei ha una casa in corso e quindi un avvocato.
      Giusto?
      Nel qual caso bisogna che la domanda la rivolga a lui.
      Che ne sa più di me del suo caso.
      Oltretutto io non posso e non voglio interferire nelle cause altrui.
      Avv Cirri

  33. Buongiorno
    Sono un ragazzo italiano La mia amica rumena che vive in Italia da 6 anni è sposata in Romania con cittadino rumeno è uscita di casa con due bambine per tanti problemi avuti con lui ora vorrebbe divorziare qua in Italia ma gli hanno detto che non avendo registrato il matrimonio nel comune in qui vive qua non può farlo assolutamente ma deve andare in Romania vorrei sapere cortesemente se è possibile lo stesso o è costretta a divorziare in Romania ringrazio anticipatamente se è possibile vorrei sapere cosa deve fare perché ne ha veramente bisogno

    1. Buongiorno
      il matrimonio è come se nn esistesse in Italia quindi deve farlo ‘riconoscere’ chiedendo la trascrizione.
      Dopodiché potrà presentare domanda di separazione o, se vuole applicare la legge rumena, di divorzio
      Avv. Cirri

  34. Buongiorno ringrazio per la risposta mi saprebbe dire se per la trascrizione è necessario avere anche la firma di lui o può farlo lei da sola grazie

  35. Buongiorno sono una cittadina rumena sono stata sposata con un serbo dal 2003 al 2008 abbiamo una figlia insieme che è nata in Italia. Il matrimonio è divorzio sono stati fatti in Serbia ma sono stati riconosciuti in Romania anche in Italia. Giorni fa io è mia figlia siamo state in ambasciata rumena per fare il passaporto, loro ci sono accorti che sul divorzio c’è un errore del mio cognome, io dopo il matrimonio ho preso il cognome del mio ex marito nel divorzio c’è sempre scritto il cognome da ragazza è da sposata insieme è non è scritto che dopo il divorzio io mi riprendo il mio cognome da ragazza. La mia domanda è se io posso chiedere al tribunale italiano di correggere questo errore. Grazie mille. Cordiali saluti

  36. Avvocato buongiorno, sono una ragazza Rumena sposata in Romania con un uomo Rumeno. Vorrei chiedere il divorzio ma non voglio andare in Romania per farlo. Mi hanno detto che è possibile tramite Ambasciata ma se c’è una via più semplice e breve sarei interessata a saperlo. Mio marito è d’accordo al divorzio ma essendo una persona che ha l’abitudine di alzare le mani io non mi fido adandare con lui a farlo perciò preferirei che la cosa sia fatta separatamente.
    Premetto che abbiamo due figlie minorenni anche qui vorrei capire come verrà poi gestita la cosa…

    Grazie attendo sua risposta

    1. Buongiorno,
      la via più breve è la negoziazione assistita.
      Serve il legale e in poche settimane è tutto fatto.
      Tutto in italia.
      Da dove mi scrive?
      Mi chiami al 055-574623 che le spiego come funziona.
      Avv Cirri

  37. Buongiorno, sono un cittadino Italiano che per lavoro si trova in Romania da 12 anni, ho la residenza romena, a settembre dell’anno scorso io e mia moglie abbiamo fatto la separazione consensuale in Italia, premettto che mia moglie vive in Italia, ora passati 6 mesi se mia moglie non chiede il divorzio lo posso chiedere io qui in Romania anche senza il suo consenso ?

    1. Buonasera.
      Il divorzio lo può chiedere anche in italia “senza il consenso”.
      Nel senso che può farlo giudizialmente.
      Io le consiglio di farlo in Italia.

  38. …grazie mille per la risposta Avvocato… comunque volendo posso chiederlo anche qui senza il consenso …

  39. Salve avvocato io sono sposata con un ragazo albanese..io sono rumena….per ottenere il divorzio qui quanto dura ?grazie

  40. Buongiorno, il mio compagno, italiano è stato sposato con una ragazza rumena e sia il matrimonio che il divorzio sono stati fatti in Romania. Sono tre anni che cerchiamo di registrare i documenti al comune in Italia, ma tutte volte mancava qualcosa. Adesso ci hanno chiesto il certificato dell’articolo 39. Come dobbiamo fare per averlo senza dover andare in Romania? Grazie

    1. Buonasera,
      forse potete trovare un referente in Romania che lo faccia per voi.
      Avv Cirri

  41. Buongiorno Avvocato, la mia compagna rumena (ora cittadina italiana) si è lasciata con il suo ex marito 5 anni fa; lui è tornato in Romania. Per divorziare sono entrambi d’accordo, ma lei è obbligata ad andare in Romania oppure se ne può occupare lui stesso e gli mandiamo il 50% delle spese sostenute? Lei vorrebbe comprare una casa in Italia ed il notaio ci ha chiesto l’estratto di matrimonio, dove purtroppo sappiamo che il suo ex marito diverrebbe proprietario al 50%. Cosa si può agire in maniera più veloce? La prima domanda è in funzione della seconda. Grazie

  42. Buonasera avvocato. Io sonno un cittadino albanese, nel 2007 o sposato una ragazza rumena a romania. Io da anni che sono residente in Italia.solo per pochi mesi abbiamo vissuto insieme, lei torna in romania. Dal 2008-2014 mai più sentito niente .vengo a sapere che lei si sposa, niente in contrario io.volevo sapere se e possibile che lei a avuto il divorzio senza firmare io.grazie mille.

    1. Buongiorno
      Potrebbe essere che le sono stati notificati degli atti alla sua residenza e lei non li ha ritirati?

  43. Buongiorno avvocato. Volevo sapere se si può divorziare in romania senza consenso del uno dei due

  44. Buongiorno avvocato sono una signora rumena sposata da 25 anni in Romania ,viviamo qui da 20 anni ,abbiamo una figlia di 23 anni volevo sapere se è possibile divorziare in Italia? Il problema è che abbiamo comprato la casa qui da 10 anni siamo in comunione dei beni come posso fare a intestarla solo a me visto che ho un atto giudiziario che lui mi ha messo le mani addosso.Che diritti ho?

  45. Volevo informazioni sul fatto della casa perché io voglio divorziare,è lo voglio mandare via di casa perché non solo mi ha messo le mani addosso lui mi ha anche tradito. Il problema è che voglio che lui rinunciase alla sua parte del mutuo che abbiamo ancora il mutuo da pagare volevo prendere il mutuo su di me.

    1. Buonasera,
      va fatto un ricorso al giudice (che però non deciderà sul mutuo).
      Da dove mi scrive?
      Avv Cirri

  46. Ciao gentilmente mi sapreste dire se una coppia sposata rumena si vuole separare con consenso di entrambi i sessi quanto tempo ci si impiega??residenza e abitazione tutti e due in romania

    1. Buongiorno
      Per separarsi bastano pochi giorni.
      Con la negoziazione assistita.
      Da dove mi scrive?
      Se non avete figli potete fare anche senza avvocato.

  47. Buongiorno potrei sapere quali sono i prezzi per il divorzio consensuale? Io sono sposata in Romania ma vivo in Italia da 18 anni

    1. Buonasera
      Se c’è già l’accordo (o quasi) si va dai 2000 ai 3000 più accessori.
      Da dove mi scrive?
      Avv. Cirri

  48. Salve io è mio marito entrambi rumeni ci siamo sposati in Romania siamo residenti in Italia non da poco abbiamo comprato una casa tramite banca perché lavora lui questa casa è intestata a nome di noi due (dici di questa casa a me non interessa) abbiamo 3 figli 17 anni 7 anni e 1 anno e mezzo la piccola vogliamo divorziare come si procede e quali sono i diritti (ME con 3 figli minori) grazie

    1. Buongiorno
      Potete evitare la separazione e procedere direttamente al divorzio.
      Da dove mi scrive?
      Avv. cirri

  49. Buongiorno,
    siamo rumeni, sposati in Romania ma abitiamo in Italia.
    vogliamo divorziare, siamo entrambi d’accordo. volevo sapere la legge in Romania è uguale alla legge in Italia per il divorzio? abbiamo un figlio di 7 anni e un casa in mutuo da 3 anni circa.

    Volevo sapere:
    1. il figlio resta in affidamento alla mamma, 100%?
    2. la casa va pagata comunque di entrambi o può uscire dalla proprietà?
    3. c’è l’assegno di mantenimento da parte del padre o no?
    Attendo le delucidazioni in merito se possibile.
    Grazie mille

    1. Buongiorno
      Difficile rispondere in modo completo qui.
      Comunque
      Le leggi sono diverse.
      No. L’affidamento è condiviso.
      Per la casa la domanda non è chiara.
      L’assegno c’è se ci sono i presupposti .
      Da dove mi scrive?
      Avv. Cirri

  50. Buongiorno sono una ragazza romena sposata in Turchia con un turco da 3 anni e 7 mesi ho un figlio minorenne
    In pratica mi sono sposato in Turchia e sono rientrata in Italia insieme a lui non abbiamo mai vissuto insieme io attualmente vivo con mio figlio
    Posso divorziare da lui anche senza il suo consenso?
    Grazie mille

    1. Buongiorno,
      certo che può divorziare senza il suo consenso.
      Da che città mi scrive?
      Avv Cirri

  51. Buon giorno. Sono Maria sono rumena. Sono sposata in Romania mio marito e italiano. Mi sono sposata nel 1989 sono in Italia vorrei avere de le informazione sui diritti. Sono separata in Italia. Chiedo ho due figli. 27 anni e uno 23. Io mi sono sposata in Romania. E se chiedo divorzio dopo la legge rumena. Quali sono miei diritti. .

  52. Buongiorno, sono italiano e la mia fidanzata è una donna rumena di 34 anni. Entrambi viviamo a Roma e lei è divorziata, con sentenza emessa da tribunale rumeno dal 2014, da un suo connazionale dal quale ha avuto un figlio nato nel 2012 in Italia (si erano sposati in Italia) di cittadinanza rumena. Il figlio è attualmente in Romania nella casa cointestata sia a lei che all’ex marito, vive con lui e ha frequentato quest’anno la prima elementare in Romania. Quest’uomo ora, dopo alcuni anni nei quali non ha versato nulla per il mantenimento, contribuisce al suo mantenimento. Il problema è che la mia fidanzata vorrebbe far tornare il figlio in Italia ma l’ex marito non intende firmare la procura per farlo tornare in Italia. Stando così le cose la mia ragazza sarà costretta a lasciare l’Italia (dove vive dal 2000) per seguire da vicino il bambino e a tornare a vivere in Romania. Quali sono i diritti della mia fidanzata? È possibile cambiare l’affido del bambino?
    Grazie mille

    1. Buongiorno,
      dovrei leggere l’atto di divorzio per capirci qualcosa.
      Da dove mis crive?
      Avv Cirri

    1. Quando la sentenza di divorzio è diventata definitiva la donna non può più utilizzare il cognome dell’ex marito e ritorna a firmare esclusivamente con il suo cognome di nascita, vale a dire quello da nubile.

      Nella causa di divorzio, l’ex moglie può chiedere al giudice di autorizzarla a conservare il cognome del marito aggiunto al suo quando sussiste un interesse suo o dei figli meritevole di tutela.

      La legge non spiega quale sia questo interesse meritevole di tutela, ma la Suprema Corte di Cassazione ha detto che non si può trattare della semplice notorietà e fama dell’ex marito, al fine di continuare a godere di privilegi legati al cognome stimato o rispettato.

  53. Buongiorno Collega,
    vista la Sua conoscenza del diritto romeno, volevo chiederLe un’informazione per conto di un mio cliente. Lui e la moglie sono romeni, hanno in corso le pratiche di divorzio in Romania e a metà novembre ci sarà l’udienza; hanno due figlie minorenni. Il mio assistito mi diceva che, in caso di minori, nel loro paese è previsto l'”intervento” (non so come definirlo correttamente) degli assistenti sociali ma per accelerare i tempi ci si può rivolgere anche ai nostri servizi sociali. Ho provato a chiedere in comune ma non ne sanno nulla. Può darmi qualche delucidazione in merito? Grazie.
    Cordiali saluti.

    1. Caro Collega.
      Io so come applicare la legge romena in italia per consentire si separandi di procedere direttamente col divorzio senza passare dalla separazione.
      Sul discorso assistenti sociali non so nulla!
      Forse l’avvocato che li segue laggiù può darti maggiori informazioni.
      Mi spiace!
      A presto.
      Avv. Cirri

  54. Buon giorno avv.
    La mia compagna Romena è stata abbandonata dal marito alcolista che se ne è andato in Romania..il tribunale dei minori di Reggio Calabria ha affidato i figli minori in via esclusiva alla madre…ora: volendo divorziare in Romania come dovrei procedere? Grazie

  55. Buonasera avvocato,mi chiamo Loredana e sono sposata dal 2013 con il mio paesano, adesso vorrei divorziare perché non andiamo d’accordo, allora come che siamo sposati in Romania vorrei sapere se è possibile divorziare in Italia (ma al comune) per favore se mi può rispondere,li sarei grata ?

  56. Buongiorno avocato ho una cugina sposata con un cittadino egiziano e hanno un figlio di 7 anni che e autistico da un anno il figlio la portato in romania adesso per fare il divorzio dove po fare in italia o in romania visto che il padre di bambino e sempre in italia e loro sono spostati in ambasciata egizeana in grecia e il certificato di matrimonio non è riconosciuto in romania

    1. Buonasera,
      Il divorzio può essere instaurato presso un Tribunale Italiano solo se il matrimonio è stato trascritto in Italia o se i coniugi hanno stabilito la loro residenza comune in Italia

  57. Ho fatto il divorzio in Italia se trasferisco la mia residenza in romania con la nuova moglie posso evitare di pagare il mantenimento grazie

    1. Buongiorno,
      l’obbligo al mantenimento permane. A meno che non chieda ed ottenga un provvedimento che elimina il riconoscimento dell’assegno
      Un cordiale saluto
      Avv. Cirri

  58. Buongiorno, sono una mamma di due minori maschi (11anni e uno di 11 mesi) vorrei di divorziare di mio marito(siamo rumeni) che devo fare non ho un lira ,io non lavoro solo lui…posso divorziare dopo la legge italiana? Siamo residenti dal 2010! Lui e un narcisista , abuzzatore emozionale per me e per nostri figli,non posso più, minacce,critiche ! (Lui non vole divortiare) Aiutatetimi per favore !??Come posso fare? Sono di San Vittore del Lazio! Grazie!

    1. Buongiorno,
      certo che può separarsi.Se suo marito è d’accordo potete anche chiedere l’applicazione della legge rumeno ed addivenire subito al divorzio.
      Le consiglio di rivolgersi ad un Collega nella sua zona.
      Cordiali saluti
      Avv Cirri

  59. Quando si fa divorzio chiedendo di essere applicata la legge rumena cosa bisogna depositare solo art che ci interessano tipo 373 e 383 oppure tutto il codice civile in materia di matrimonio?

    1. Buongiorno
      Vanno depositato tutti gli articoli relativi al divorzio con traduzione giurata.
      A presto
      Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati